Come usare gli Hashtag sui Social Network

Social 0
Come usare gli Hashtag sui Social Network

Introdotti a fine 2007, gli hashtag sono diventati il fenomeno di maggior rilevanza nella comunicazione sui Social Network. Nati dapprima su Twitter, hanno raggiunto sempre più rilevanza fino ad approdare all’interno di tutte le principali piattaforme social. Ma cosa sono esattamente gli hashtag? E come si utilizzano? Leggendo questo articolo troverai dei consigli pratici per usare gli hashtag sui Social Network.

hashtag social network

Che cos’è un hashtag?

L’hashtag è una parola oppure una frase (scritta tutta attaccata) preceduta dal simbolo cancelletto (#). ll termine nasce dall’unione di hash che significa appunto cancelletto, e tag (etichetta).

L’hashtag nasce nel 2007, dopo gli incendi divampati a San Diego. Gli utenti Twitter iniziarono a pubblicare tweet seguiti dall’hashtag #SanDiegoFire e gli sviluppatori capirono subito il successo che questa idea avrebbe portato. L’hashtag si diffuse infatti molto rapidamente, arrivando a diventare lo strumento di ricerca più usato sui Social Network.

Oggi l’hashtag serve per indicare un argomento o un soggetto di interesse, trasformando ogni parola (o gruppo di parole) in collegamenti ipertestuali e parole chiave. Questo ti consente da un lato di organizzare i propri contenuti e dall’altro di seguire gli argomenti di discussione.

Creando un hashtag, dai vita ad un’etichetta per il tuo messaggio o foto, che indicizza il contenuto all’interno di una determinata categoria. Ciò permette ai tuoi contenuti di essere facilmente rintracciabili da altri utenti, guadagnando in visibilità. Per partecipare invece ad una discussione, ti basterà inserire nella ricerca l’hashtag corrispondente.

Attenzione però alla costruzione dell’hashtag: dopo il cancelletto (#) possono essere utilizzati tutti i caratteri alfanumerici tranne lo spazio, i segni di punteggiatura e i caratteri speciali es. (#%@). L’underscore (_) invece è concesso. Se l’hashtag è formato da più parole, di norma si scrive con le iniziali in lettere maiuscole.

Consigli generali su come usare gli hashtag

Anche se non esiste un vero e proprio “Manuale d’uso” per l’utilizzo degli hashtag, per riuscire a renderli efficaci e virali è necessario mettere in pratica alcuni consigli.

  • Deve essere il più specifico possibile: quando vuoi entrare in una discussione è bene creare un hashtag strettamente correlato all’argomento. Controlla prima nella ricerca se esiste un hashtag di riferimento, se no creane uno tu il più pertinente possibile. Se ad esempio vuoi commentare la partita Juventus – Roma, l’hashtag più plausibile sarà #JuveRoma.
  • Non usare hashtag troppo complicati: la parola d’ordine su internet è “Keep it simple” e questo vale anche per gli hashtag. Non crearne di troppo lunghi, complicati e con troppi caratteri particolari.
  • Deve essere inserito in un contesto: gli altri utenti trovano inutili hashtag come ad esempio #tristezza o #felicità. Bisogna sempre aggiungere una frase che lo contestualizzi e ne chiarisca l’utilizzo.
  • Evita gli hashtag inventati sul momento e nonsense: un hashtag di questo tipo #glihashtagsuisocialnetworksonoutili, non solo non ha nessuna utilità, ma dà anche senso di confusione e poca professionalità.

Gli Hashtag sui Social Network

In origine usati comunemente ed ampiamente solo su Twitter, gli hashtag hanno ben presto conquistato anche Facebook e Instagram. Continua a leggere per imparare ad usare gli hashtag in modo adeguato.

Twitter

hashtag_twitterPer creare un hashtag su twitter, ti basterà digitare semplicemente il cancelletto (#) davanti alla parola o frase che vuoi “etichettare”. Quando invierai il tweet, l’hashtag diventerà cliccabile e in colore blu. Se fai click su di esso, verrai reindirizzato ad una pagina con tutti i contenuti contenenti quell’’hashtag.

Stai attento a non utilizzare troppi hashtag, ne ridurresti l’utilità per gli altri utenti e creeresti un tweet troppo confuso.

Per esplorare Twitter usando gli hashtag, puoi fare click su un particolare hashtag che ti porterà sulla pagina dei risultati. Puoi scegliere tra i popolari, i più recenti e anche selezionare altre diverse opzioni. Puoi arrivare a questa pagina anche digitando l’hashtag nel campo di ricerca.

Inoltre su Twitter, nella barra laterale “Tendenze”, hai la possibilità di vedere gli hashtag più popolari e partecipare alle conversazioni.

Facebook

hashtag_facebookDa qualche anno anche su Facebook, è possibile categorizzare i post utilizzando degli hashtag personalizzati. Anche su questa piattaforma li puoi utilizzare sia per etichettare i tuoi post, sia per cercare con maggiore facilità quelli altrui.

Per inserire un hashtag nel proprio post è sufficiente porre prima della parola il simbolo #. Attenzione a non esagerare, utilizzane anche qui massimo 2 o 3 per post, al fine di non creare confusione.

Posizionalo alla fine del post se vuoi categorizzare un argomento, evento ecc.
Esempio: Scopri come utilizzare al meglio gli hashtag. #SocialNetwork #blog
Se invece la parola che vuoi etichettare si trova all’interno della frase, posiziona il simbolo # direttamente davanti alla parola.

Esempio: Scopri come utilizzare al meglio gli #hashtag sui #SocialNetwork

Se vuoi invece usare gli hashtag per cercare post, pagine o gruppi legati ad un determinato argomento, clicca semplicemente sulla barra di ricerca situata nella parte alta, digita l’hashtag di riferimento e poi clicca sulla voce che ti interessa. Troverai i post dei tuoi amici in alto, mentre i post pubblici appena sotto.

Instagram

hashtag_instagramPer Instagram gli hashtag acquisiscono anche un altro significato. Infatti, mettere degli hashtag nella descrizione delle foto che pubblichi, ti permette di far notare il tuo account da altri utenti (ovviamente se li usi correttamente). Cerca di usare hashtag strettamente legati alla tua foto e controllane la popolarità per permettere al maggior numero di utenti di vedere il tuo post.

Per inserire gli hashtag in un post di Instagram è sufficiente inserire il simbolo # prima di ogni parola. Scegli delle parole che vadano bene sia per la foto, sia per il pubblico a cui intendi rivolgerti. Interessante la possibilità di vedere la popolarità degli hashtag nel momento esatto in cui li scrivi.

Per ricercare un hashtag invece, puoi inserirlo in “cerca” e poi “Tag” oppure cliccarlo direttamente dal post. Potrai anche vedere gli hashtag correlati.

Cerca anche qui di non esagerare con gli hashtag. 30 è il massimo consentito dalla piattaforma, se ne aggiungi anche uno in più il sistema non ne conterà nessuno.

Vuoi avere una consulenza gratuita per scoprire le potenzialità del Web per la tua azienda? Contattaci!

Voglio iscrivermi alla vostra newsletter.
* Autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità a norma di legge.

(*) campi obbligatori

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *