Il potere del Digital Storytelling

Advertising, Social 0
Apple Frankie’s Holiday digital storytelling

Per definizione, Wikipedia parla di digital storytelling come

“a short form of digital media production that allows everyday people to share aspects of their life story.”

Il grande potenziale di una buona storia, raccontata nel modo giusto, attraverso i canali adeguati si evince già da queste due righe di presentazione. Il digital storytelling è ciò che genera interesse, fiducia ed allo stesso tempo costruisce l’identità del brand. Il Web ci fornisce numerosi mezzi per poter raccontare la nostra storia, per questo è fondamentale avere una strategia chiara e definita: non basta raccontare, è fondamentale farlo con una visione strategica. Emozionare il proprio pubblico si rileva un’arma vincente in una strategia di costruzione della marca.

Storytelling natalizio

Ecco alcuni brand che, soprattutto nei periodi festivi, emozionano il loro pubblico con lo storytelling, Apple tra i primi.

Apple — Frankie’s Holiday


Mercedes Benz Christmas Ad 2016 – Snow Date


John Lewis Christmas Advert 2016

Il digital storytelling per la tua attività

Dopo aver visto questi spot eccezionali, non vi è venuta voglia di raccontare la vostra storia? Non dovete essere per forza dei colossi per farlo, basta avere una storia da raccontare ed una giusta strategia per farlo.

Grazie al Web, siamo in grado di raggiungere il pubblico in molti modi, conoscerlo, fidelizzarlo e fare offerte sempre più mirate. Inoltre, il Web permette di farsi strada nella sfera emotiva degli utenti in un modo estremamente efficace in qualsiasi momento della giornata, grazie agli smartphone ed altri device, protagonisti di gran parte del nostro tempo. I brand, in un mercato ormai saturo, devono riuscire a suscitare sensazioni che coinvolgano emotivamente il consumatore creandosi un’identità esclusiva. Le condizioni necessarie sono l’immagine, l’autorevolezza e la fiducia, ma non sufficienti perché in questo clima ciò che fa la differenza è interagire con le emozioni. Cosa può esserci di più efficace in un mondo in cui le emozioni sono inevitabilmente presenti nel processo decisionale, di acquisto ed indirizzano in modo imprescindibile le scelte degli utenti?

Per la creazione della vostra storia la prima cosa da non fare è parlare di sé. Raccontare una storia non significa rendersi protagonisti, parlare di sé rischia di essere noioso; inseritevi nella storia anziché rendervi i protagonisti indiscussi, riuscirete a creare la giusta associazione nella mente dell’utente. Il Web ci permette di avere anche una grande interazione con gli utenti: più efficace sarebbe raccontarsi, ad esempio, grazie alle domande che vengono poste, creando così un coinvolgimento maggiore. La storia, una volta creata, deve essere condivisa: canali social, blog, siti web ma anche canali tradizionali.

Instagram stories per aziende

Instagram introduce Stories, uno strumento che permette di creare delle storie, disponibili solo per 24 ore dalla pubblicazione. Le aziende utilizzano questa forma di digital storytelling? Sì, ecco principalmente in che modo:

  • Raccontano i prodotti o i servizi grazie ad una storia
  • Coinvolgono i follower con aneddoti relativi al backstage di un evento o di un momento ufficiale
  • Chiedono ed ottengono feedback per creare nuove storie

Qualsiasi sia la “forma” delle vostre storie, dovrete renderle ancora più interessanti creando una vostra storyboard: avere degli obiettivi e delle strategie definite per raggiungerli è fondamentale per ottenere risultati.

Per concludere, ecco il Natale di qualche anno fa.. una storia dolcissima

Apple ha prodotto uno spot per Natale 2014 con una forte carica emozionale, si tratta di “The song”. Protagonisti sono una nonna, una nipote ed apparecchiature Apple. Lo spot viene presentato su YouTube dal canale ufficiale Apple con queste parole:

“With a Mac, iPhone or iPad you have the power to create thoughtful, emotional gifts and memories that transcend time. It could be a movie, a homemade card or a song that brings two generations closer together.”

Nello spot una ragazza trova un “Voice-O-Graph”, un vinile datato 1952, sul quale in passato le persone usavano incidere messaggi per i propri cari. La ragazza infatti scopre una canzone cantata dalla nonna per il nonno che, come si noterà poi dalle fotografie, era un soldato ed era partito per la guerra. Con il proprio Mac ed il proprio iPhone la giovane riesce ad aggiungere alla canzone della nonna della musica e la propria voce, creando così un duetto. Questo viene riportato poi in copia digitale sull’iPad mini della nonna e, per le feste, fatto trovare sul tavolo pronto per essere ascoltato. La canzone, intitolata “Love is Here to Stay”, rievoca la memoria e le emozioni della nonna che si commuove, facendo emozionare anche l’utente; questo digital storytelling si conclude poi con la scritta “Happy Holidays”. In modo implicito l’accento è posto su GarageBand, un software utilizzato dalla protagonista per realizzare il duetto della pubblicità.
È noto che Apple, nel pubblicizzare i propri prodotti, punti più a mostrare come essi siano in grado di migliorare la vita dell’utente, invece di soffermarsi sulle loro caratteristiche. Questa filosofia, oltre a rendere le campagne pubblicitarie estremamente efficaci, ha sempre avuto come esito finale advertising pubblicitari intensi e coinvolgenti. Apple trasforma così la fredda tecnologia in qualcosa di emozionante e unico, mettendo in atto un processo volto a “riscaldare” la marca, il tutto con uno storytelling eccezionale.

Buone Feste da BePrime!

Vuoi avere una consulenza gratuita per scoprire le potenzialità del Web per la tua azienda? Contattaci!

Voglio iscrivermi alla vostra newsletter.
* Autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità a norma di legge.

(*) campi obbligatori

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *