4 luglio 2017

Come creare un sito web professionale gratis?

trovi questo articolo in:

Disporre di un sito web professionale è una necessità fondamentale per qualsiasi azienda, business o progetto imprenditoriale.

Anche se il vostro marchio gode di ottima notorietà i potenziali acquirenti  potrebbero voler ricercare online maggiori informazioni riguardo alla credibilità della vostra azienda, oppure le caratteristiche dei prodotti e dei servizi da voi offerti. Inoltre è necessario cercare di farsi conoscere anche da utenti che non hanno mai sentito parlare della vostra azienda, ma che potrebbero aver bisogno del vostro prodotto.

Vista la marea di guide e programmi per creare siti web gratis, che chiunque può trovare mediante una semplice ricerca su Google, la tentazione di molti imprenditori che non dispongono di grandi budget da destinare al web marketing sarà sicuramente quella di affidarsi ad uno di questi servizi.

Tutti hanno sentito parlare dei “vantaggi” che offrono Seat Pagine Gialle, Register, Pagine Si, One To One, Wix, Weebly, Yola e similari: sono necessarie una semplice iscrizione, la scelta di un template accattivante, l’inserimento dei contenuti ed in poche ore il sito è pronto.

Ma, vi siete mai chiesti se questo tipo di risparmio permetta a lungo tempo di guadagnare di più? La risposta è NO!


Indice dei contenuti:


Sito web gratis… conviene davvero?

Hai voluto tagliare sui costi e pensi che un sito web gratis ti possa garantire gli stessi risultati di uno fatto da esperti? Innanzitutto devi sapere che un sito web aziendale gratuito o a basso costo permette sì di creare un sito vetrina, ma per i propri contatti, niente di più. Quindi può essere utile solo per chi non ha grandi pretese di vendita, ma soprattutto per chi non ha bisogno di far conoscere il valore dei propri prodotti e/o servizi.

I siti web web fai-da-te non permettono di distinguersi dalla concorrenza, sempre più agguerrita in ogni settore di mercato. Inoltre, oltre ad essere considerati dei pessimi biglietti da visita, sono un vero e proprio suicidio dal punto di vista commerciale: non permettono di ottenere grande visibilità, contatti, conversioni, e quindi vendite!

Per non dimenticare che, se per i primi mesi il canone è gratuito, successivamente viene richiesta una mensilità o un’annualità di “noleggio” del proprio sito web e nel caso si smetta di pagare il canone, il cliente si troverà sprovvisto di un sito che finora è stato pagato.

In sostanza, ciò che un professionista potrebbe valutare inizialmente come un risparmio, si tradurrebbe semplicemente in una perdita di tempo e di denaro.

Gli svantaggi di un sito web a costo zero.

Ti stai ancora chiedendo come fare un sito internet gratis per la tua azienda?
Valutiamo insieme i pro ed i contro della tua scelta! 

  • #1: La grafica di un sito web gratis per un’azienda è spesso standard, quindi limitata e scarsamente  personalizzabile. Nella maggior parte dei casi si è costretti ad utilizzare un layout prescelto tra quelli esistenti, dove gli unici elementi modificabili possono essere il colore, il font e poco altro. Anche le immagini, senza particolari conoscenze dal punto di vista grafico non potranno essere migliorate qualitativamente. Quindi ci si ritroverà con un sito simile a molti altri, magari a quelli della concorrenza. 
  • #2: In molti casi il servizio offerto non prevede la possibilità di intervenire sul codice, mediante editing diretto o con l’ausilio di plugin. Per aggiungere particolari o realizzare qualcosa di creativo, e quindi intervenire sul codice o sul database, è necessario investire. 
  • #3: Un servizio gratuito viene limitato a livello di prestazioni. La velocità di un sito fai-da-te, ad esempio, non sarà mai performante, per via della pesantezza delle immagini non ottimizzate e dell’elevato numero di contenuti inseriti nelle singole pagine. 
  • #4: I siti web gratis non sono ottimizzati per i motori di ricerca. Senza conoscere gli accorgimenti necessari per posizionare un sito e per evitare che Google penalizzi le pagine del sito ci sarà un enorme rischio di non comparire mai tra i risultati del motore di ricerca. Quindi il sito, seppur bello ed interessante, sarà sicuramente privo di visitatori. 
  • #5: La tipologia di contenuti da inserire è limitata. Non tutti gli strumenti gratuiti permettono di caricare ed organizzare i contenuti a seconda dei propri desideri, limitando ad esempio il numero di voci di menù che è possibile utilizzare. 
  • #6: Nell’usare un servizio gratuito vi sono limitazioni in termini di spazio su disco, dove caricare immagini, video e audio, oppure in termini di database, che potrebbe rallentare o bloccare la visualizzazione o la pubblicazione dei contenuti. Anche il periodo di tempo per un sito gratuito è spesso limitato: una volta passato il periodo di “prova”, se non viene versata una quota mensile o annuale, il portale verrà oscurato. 
  • #7: In determinati programmi per creare siti web gratis è necessario inserire banner pubblicitari che non centrano nulla con la nostra attività. Il rischio è quello di potersi trovare la pubblicità dei propri competitors sulle pagine che descrivono i nostri servizi! Un inconveniente che rischia di avere delle conseguenze per la credibilità dell’azienda stessa. 
  • #8: E’ necessario tenere conto del tempo materiale necessario a creare un sito ben fatto. Bisogna creare e inserire un logo, redigere i contenuti di tutte le pagine, inserire le immagini, configurare eventuali slider o elementi interattivi, aggiornarlo costantemente, monitorarne i dati, per un totale di settimane, mesi, o anche anni di lavoro! Se siete degli imprenditori, avete valutato l’idea che il tempo impiegato per costruire e gestire il sito è tempo sottratto alla vostra attività? Ma soprattutto, avete davvero le competenze necessarie per comprenderne le funzioni e riuscire a gestirlo da soli?

Conclusioni

Capita spesso di incontrare professionisti insoddisfatti del proprio sito web che “non funziona” “non genera risultati”, “non risponde alle proprie aspettative” e di scoprire che è stato realizzato con una piattaforma gratuita e poi abbandonato. Se è vero, infatti, che per aprire un nuovo sito internet gratis ci possono volere poche ore di lavoro, una manciata di euro e nessuna competenza, è altrettanto vero che, percorrendo questa strada, è molto facile ritrovarsi a mani vuote.

Dietro ad un layout originale, a una grafica accattivante e tailor-made, a contenuti e immagini ottimizzati per i motori di ricerca ci deve essere il supporto e il monitoraggio continuo di veri e propri professionisti del settore, perché un sito non può essere solo bello da vedere, ma deve essere accessibile, usabile, veloce, funzionale e soprattutto efficace!

Un imprenditore digitale di successo sa che un buon investimento non è solo un costo,
ma un mezzo per guadagnare di più.

share this on...