20 aprile 2017

Cosa sono le Facebook Analytics App?

BePrime | Categoria:

Il weekend di Pasqua è stato particolarmente proficuo per Mark Zuckerberg, che ha finalmente introdotto Facebook Analytics per le App, uno strumento che riunisce in un unico luogo una serie di statistiche relative alle tue campagne advertising su Facebook e al modo in cui gli utenti interagiscono con la tua azienda. Uno degli obiettivi: avere un quadro completo delle attività web aziendali. Lo strumento ha ancora bisogno di qualche migliora, ma ha tutte le premesse per rivelarsi utile per l’attuazione le ottimizzazioni delle strategie di web marketing.

Nel frattempo, ecco alcune informazioni basilari da sapere sulle Facebook Analytics per le App.

Facebook Analytics App: dove e come?

La voce Analytics App si trova all’interno del menù del vostro Business Manager, nella sezione Misurazione e report. Lo trovate qui

Il tool è organizzato in base ai pixel di monitoraggio che avete in gestione; infatti, la prima pagina visualizzata comprende la lista dei pixel gestiti comprensivi di una piccola preview delle statistiche, che ordina i pixel in base agli utenti attivi al mese, agli utenti nuovi al mese e ai ricavi mensili.

Cliccando su su uno dei pixel si accede ai dettagli dei dati statistici riferiti al pixel selezionato.

Quali dati puoi ottenere tramite Facebook Analytics per App?

All’interno delle Facebook Analytics relativi al pixel selezionato avrete una schermata che mostra le seguenti sezioni:

  • Panoramica
  • Attività
  • Persone
  • Impostazioni

Facebook Analytics, infatti:

  1. fornisce una serie di dati utili relativi al pubblico e quindi i dati demografici degli utenti che hanno interagito con il nostro pixel di monitoraggio. Questi i dati analizzabili: età, genere, posizione geografica, lingua, interessi e molto altro;
  2. permette di creare un pubblico più puntale a cui rivolgere le Facebook Advertising, oltre che trovare nuovi gruppi di utenti probabilmente interessati alla vostra azienda;
  3. rende possibile la creazione di un Funnel e quindi permette di misurare tutte le azioni compiute dagli utenti della vostra app. Risulta particolarmente utile per “scovare” eventuali bug interni a un’app, come quelli di un e-commerce dove le fasi di acquisto possono risultare lunghe, ripetitive e che disincentivano il completamento della transazione;
  4. permette di scoprire per quanto tempo gli utenti rimangono “legati” alla vostra azienda e quindi cosa li porta ad allontanarsi dal nostro brand;
  5. trova e riunisce gli utenti “ migliori”, cioè quegli utenti che completano quell’obiettivo che ci siamo prefissi di raggiungere. Questo ci permette di compiere delle campagne mirate su un pubblico che risponde in maniera particolarmente positiva;
  6. come già da tempo fanno le Google Analytics, anche Facebook permette di creare dei “segmenti di pubblico” e quindi di andare a filtrare i gruppi di pubblico che ci interessano, in base per esempio ai dati demografici o a particolari “azioni” che compiono sulla pagina;
  7. unisce tutte le statistiche relative alle app e ai siti web in gestione, ottenendo dati statistici più completi per avviare delle strategie di marketing più efficaci.

Che cosa rende ancora più interessanti tutti questi dati di Facebook Analytics per App? Il fatto che siano totalmente incrociabili l’uno con l’altro, per permettere al vostro social media manager di avere una lettura sempre più profonda dell’attività web e per valutare nuove interessanti strategie di business!

share this on...