9 Luglio 2020

Facebook Shops e l’era del mobile commerce: il futuro delle vendite è sui social?

Chiara Ternullo | Categoria:
facebook shops

Facebook è un social network nato con l’intento di collegare le persone a ciò che più sta loro a cuore: questo significa senz’altro la famiglia e gli amici ma anche i prodotti, i brands e le aziende. È da anni ormai che gli utenti utilizzano le applicazioni del gruppo – oltre a Facebook ci sono Instagram, Messenger e Whatsapp – per la compravendita di oggetti: all’inizio, semplicemente postando una foto dell’articolo con la caption “vendo”, poi attraverso il marketplace di Facebook e, solo recentemente, facendo shopping dalla vetrina Instagram dei loro marchi preferiti o attraverso le sponsorizzazioni degli influencer. Sono stati proprio gli utenti, quindi, i primi ad aver posto le basi di un social commerce: Facebook ha raccolto queste necessità, creando uno spazio virtuale dove poter scoprire nuovi prodotti e supportare i piccoli imprenditori: diamo il benvenuto a Facebook Shops!

Perché aprire un negozio su Facebook?

Le piccole attività sono il cuore pulsante della community di Facebook ma, al momento, stanno affrontando un periodo che le ha messe a dura prova. La pandemia da Covid-19 non è soltanto un’emergenza sanitaria ma anche una crisi economica senza precedenti. Ma come si è arrivati alla decisione di permettere ai commercianti di aprire un negozio su Facebook? Il famoso social network ha condiviso un report sulla situazione delle piccole imprese, frutto di un sondaggio sottoposto a 86000 proprietari, manager e lavoratori in società situate negli Stati Uniti, con meno di 500 dipendenti. Dai risultati emerge uno spaccato sulla lotta che gli imprenditori stanno affrontando per la sopravvivenza delle loro attività commerciali: quasi un terzo ha chiuso e per i più piccoli – quelli gestiti, cioè, da lavoratori autonomi – la situazione non è delle migliori dato che più della metà ha dichiarato di non essere operativi.

160 milioni di aziende usano le app del gigante blu ogni mese, dai big brand ai negozi di quartiere come bar, ristoranti, fruttivendoli e panifici. Dietro ognuno di quei 160 milioni, ci sono delle persone in carne ed ossa che si guadagnano da vivere e clienti che usufruiscono di prodotti e servizi. Ecco perché Facebook si è mosso fin da subito in prima persona, stanziando 100 milioni di dollari a disposizione di tutte le piccole imprese e, poi, fornendo ai clienti stessi strumenti per sostenere attivamente le attività locali, come gift card e bottoni per la raccolta fondi. Oggi, attraverso la novità di Facebook Shops, l’obiettivo è quello di consentire a chiunque, dal piccolo imprenditore al marchio internazionale, tramite una semplice applicazione gratuita, di connettersi con i clienti e continuare a vendere nel proprio negozio Facebook virtuale.

Cos’è Facebook Shops e come funziona?

Hai una piccola azienda e vorresti sapere di più su cos’è Facebook Shops e come funziona? Si tratta della prima esperienza di shopping mobile dove le aziende possono creare in modo semplice e gratuito un negozio su Facebook, accessibile anche da Instagram. Come azienda, potrai scegliere i prodotti che desideri presentare al pubblico da catalogo e personalizzare lo stile e l’aspetto del tuo negozio: grazie a Facebook Commerce Manager, potrai selezionare un’immagine di copertina o il colore di layout che meglio riesca a mettere in mostra il tuo brand.

Le persone troveranno Facebook Shop sulla pagina Facebook o sul profilo Instagram dei loro marchi preferiti oppure potranno scoprirne di nuovi tramite le stories e i contenuti sponsorizzati. Dal negozio Facebook, lato utente, sarà possibile sfogliare l’intera collezione, salvare i prodotti ed effettuare un ordine. Facebook Shops funziona come un vero e proprio negozio fisico: potranno chiederti maggiori informazioni mandando un messaggio attraverso Whatsapp, Messenger o i direct di Instagram: come brand, risponderai alle domande, fornirai un supporto alla vendita e darai aggiornamenti riguardo le spedizioni.

Ti stai domandando come vendere su Facebook? Senza uscire dall’applicazione il cliente potrà completare il pagamento ma solo se la tua azienda avrà attivato l’opzione di check-out (per ora disponibile solo negli USA), al contrario, sarà l’applicazione stessa a reindirizzarlo sul sito web aziendale. Facebook ha stretto delle partnership con piattaforme ecommerce come Shopify, BigCommerce, WooCommerce, ChannelAdvisor, CedCommerce, Cafe24, Tienda Nube e Feedonomics, per fornire alle piccole e medie imprese, come la tua, tutto il supporto necessario e aiutare gli imprenditori nella gestione della fase transitoria dall’offline all’online.

Facebook Shops offre un’esperienza d’acquisto innata e simultanea, attraverso una famiglia di applicazioni: una user experience semplice e veloce, porta ad un maggiore tasso di conversione che equivale a più vendite per la tua azienda.

Instagram Shop: un nuovo modo di vendere su Instagram

In parallelo con l’uscita di Facebook Shops, quest’estate, sempre a partire dagli Stati Uniti, il team di Mark Zuckerberg introdurrà una nuova modalità per scoprire ed acquistare i prodotti più amati direttamente da Instagram Esplora: si chiamerà Instagram Shop e avrà una propria sezione, a portata di tap, nella barra di navigazione. Dopo l’introduzione di Instagram Shopping, ora per le aziende sarà possibile vendere su Instagram una selezione di prodotti in grado di ispirare gli utenti: grazie ai progressi dei filtri in realtà aumentata, sarà possibile “provare” un rossetto o vedere se quel soprammobile si abbina con il resto dell’arredamento in casa! Grazie alle categorie, come Bellezza e Casa, i tuoi clienti potranno comprare tutti i loro look preferiti in un’unica app, completando il pagamento all’Instagram check out!

Facebook Shops e i Programmi Fedeltà

Tra le novità annunciate con l’arrivo di Facebook Shops sono in fase di test anche altre modalità per aiutare le aziende a creare e gestire programmi di fidelizzazione. Per i clienti, infatti, sarà possibile collegare direttamente all’account Facebook i programmi fedeltà, come la tessera delle catene di franchising o del negozio di quartiere, e tenere traccia dei punti e dei premi.

Facebook Shops: quando arriva in Italia?

Se se sei il titolare di una pmi e prima della pandemia non avevi ancora un ecommerce strategy ben definita, con l’emergenza da coronavirus ti sarai ritrovato catapultato nel mondo del commercio digitale con poca esperienza e senza un budget adeguato. Nel tuo caso, Facebook Shops potrebbe rappresentare il compromesso più adeguato e una scelta molto allettante: semplice da utilizzare, gratuito e in completa sicurezza, come Zuckerberg stesso ha tenuto a precisare durante l’annuncio in live streaming. The Guardian li considera addirittura diretti competitor di Etsy e Amazon, colossi già consolidati. Rispetto al vecchio Marketplace, pensato soprattutto per la compravendita di oggetti tra privati, i Facebook Shops sono fatti su misura per soddisfare le esigenze sia delle aziende sia dei suoi clienti.

Ora che vi abbiamo incuriosito, vi starete domandando: Facebook Shops quando arriva in Italia? Nella diretta, il CEO di Facebook non ha specificato le date ufficiali di lancio paese per paese, quindi come sempre i primi ad usufruire della novità saranno gli Stati Uniti. Si suppone che, nel giro di pochi mesi, il Facebook Shops ecommerce sarà disponibile in tutto il mondo.
Non resta che attendere e prepararsi a cavalcare l’onda, cogliendo per primi i vantaggi della nuova era del social commerce. Contatta il nostro team social e scopri di più sul nuovo mondo di Facebook Shops!

share this on...

Vuoi ricevere le ultime novità sul mondo del digital marketing? Iscriviti alla newsletter