3 novembre 2017

#instafood: il cibo sempre più social con Instagram

BePrime | Categoria:

Alzi la mano chi di voi non ha mai visto nella propria Instagram home fotografie di patti pronti per essere gustati o non ha mai pubblicato la foto della barca di sushi mangiata a pranzo coi colleghi, abbellita con filtri di app esterne o forniti da Instagram stesso, allegandoci pure degli hashtag tattici come #foodporn e #soyummy. Instagram, il fortunato social, si sta immergendo sempre più profondamente nelle nostre vite coinvolgendo qualsiasi aspetto che le caratterizza, ogni singolo gesto, anche il più semplice, come quello del pasto.

E’ cibo mania?

La pratica di fotografare il cibo si è diffusa in America, per poi influenzare il resto del mondo, tra cui ovviamente anche l’Italia, la patria del buon cibo. In tutto il mondo è cibo-mania: non vediamo l’ora che il cameriere ci consegni il piatto che abbiamo ordinato per scattargli una foto oppure creare composizioni accattivanti coi piatti dei propri compagni di pasto, spesso facendoli attendere per il primo assaggio. Non solo: se sulla sezione “cerca” di Instagram si digita l’hashtag principale di questo fenomeno ossia #foodporn, si troveranno oltre 70 mila post legati a quest’ultimo. Le foto più gettonate sono i piatti a base di avocado, uova, smoothie coloratissimi, hamburger giganti, sushi: questi cibi sono cosiddetti “Insta-friendly” perché hanno colori brillanti e fascini intramontabili che attirano chiunque. Nonostante siano i più gettonati, essi sono speciali anche per la loro unicità. Possono essere abbinati o combinati in tantissime forme possibili, innovative ed invitanti.

Pro o contro?

Questo fenomeno è diffuso soprattutto nei giovani. È statisticamente più probabile che un ragazzo decida di fotografare e postare il cibo, anziché un adulto, anche se non sempre è così. Oggi il pubblico di Instagram è estremamente variegato dal punto di vista dell’età e anche gli adulti si sono lasciati coinvolgere dal grand social di immagini. Nonostante l’altissimo tasso di diffusione, però, c’è anche chi è contro questa pratica: molti sostengono che ormai non è più fondamentale gustarsi appieno il proprio piatto, si ha sempre questa spinta alla condivisione di qualsiasi aspetto della propria vita a cui non si riesce a dire di no. Insomma, siamo di fronte a un fenomeno che divide il pubblico e che, allo stesso tempo, gode di una salda presenza nelle vite degli utenti.

share this on...