10 novembre 2017

Quali dati misurare per l’ottimizzazione di una campagna adwords

trovi questo articolo in:

Se hai avviato una campagna a pagamento e pensi che il tuo lavoro sia concluso, non cantare vittoria troppo presto: il tuo compito ora è quello di valutare i risultati che hai ottenuto, per capire se ti trovi sulla strada giusta o se devi dedicarti a migliorare l’ottimizzazione delle tue campagne Adwords. Insomma, devi cercare di cogliere tutti gli elementi che ti permettano di comprendere se quella che stai realizzando è una campagna Adwords efficace o meno.

Per misurare i risultati di una campagna Adwords devi essere in grado di individuare gli eventuali problemi che sei chiamato a risolvere e a migliorare. Può accadere, per esempio, che i tuoi annunci – pur essendo visibili e collocati nelle prime posizioni – non vengano cliccati, oppure che la tua landing page sia molto cliccata ma il numero di prenotazioni, di registrazioni alla newsletter o di acquisti rimanga sempre lo stesso.


Report Google Adwords: le Principali Metriche da Monitorare

Affinché una campagna adwords risulti davvero efficace è necessario valutarne il rendimento in corso d’opera. E’ bene monitorare e misurare attraverso la dashboard di Google AdWords e gli strumenti di web analytics le seguenti metriche:

  • Click Through Rate (CTR): ovvero il rapporto tra il numero di click e le impressioni ricevute. Il CTR è un indicatore chiave per comprendere l’efficacia della campagna, aumentare il numero delle visite dal sito (clic), aumentare il punteggio qualità e soprattutto ridurre i costi per clic (CPC). Avere un alto CTR è un ottimo dato su business altamente competitivi, ma nel caso di campagne molto settoriali è bene intercettare solamente i click effettivamente in target. 
  • Conversion Rate (CR): il tasso di conversione è il rapporto tra gli utenti che eseguono un’azione sulla pagina di destinazione ed il numero di utenti che hanno cliccato sull’annuncio. Per conversione si intende un acquisto, una richiesta di contatto, un download di un catalogo o una qualsiasi altra azione che si intende monitorare. Tassi di conversione di campagne adwords di successo si aggirano tra il 2% e l’8%, a seconda del settore di riferimento e della tipologia di conversione.

  • Quota Impression (QI): la percentuale di ricerche che con un determinato budget giornaliero le inserzioni riescono a ottenere in termini di impression, ovvero in base a quante volte l’annuncio viene pubblicato.

  • CPA (Costo Per Acquisizione): una metrica che consente di verificare in ogni momento il budget speso per portare un visitatore a compiere finalmente l’azione desiderata. Si calcola dividendo budget per il numero di conversioni.
  • Punteggio qualità, cioè un valore che misura la rilevanza che i tuoi annunci, le tue parole chiave e le tue landing pages hanno rispetto alle ricerche effettuate dagli utenti.

  • Posizione media dell’annuncio: una statistica che descrive in che modo il tuo annuncio si classifica in genere rispetto ad altri.

Conclusioni

Questi sono solo alcuni degli accorgimenti che puoi mettere in pratica per raggiungere i tuoi scopi, ma non pensare di farcela da solo: senza il supporto e la consulenza di chi lavora in questo settore da anni rischi solo di perdere un sacco di tempo o di peggiorare la tua situazione invece di migliorarla.

Perché sprecare risorse quando puoi investirle in maniera intelligente? 

share this on...