Social Media Case Study: più di 1700 leads in 7 mesi!

Social 0

Molte PMI non vedono pienamente il potenziale di business che deriva da una strategia di marketing sui Social Network. Eppure vi sono casi in cui una strategia basata sul coinvolgimento dei social media ha portato al successo di aziende o brand, oltre che al raggiungimento di obiettivi altrimenti irraggiungibili… a tal riguardo oggi vi parleremo di Domoki, il sistema di home automation di Almadom.us.

Prima di addentrarci nel caso di studio, conosciamo un pò più da vicino questa realtà aziendale. Almadom.us è una giovane azienda italiana, con sede a Bergamo, nata con l’obiettivo di portare sul mercato una nuova interpretazione del tradizionale “interruttore elettrico”. L’idea alla base di questo progetto ha riscosso grande successo già alla prima presentazione agli investitori ed il capitale raccolto è confluito in un’attività di ricerca e sviluppo che ha portato alla nascita di Domoki, un dispositivo rivoluzionario che sostituisce i tradizionali interruttori e rende la casa domotica in modo rapido e semplice.

Gli obiettivi che BePrime ha deciso di perseguire sono stati:

  • informare gli utenti dell’esistenza del prodotto;
  • ottenere leads da un target profilato;
  • aumentare le vendite del prodotto.

Ma, analizziamo nel dettaglio l’andamento del progetto insieme alla project manager e al social media manager di riferimento.


A tu per tu con i nostri specialist!

Social Media Case History

Content Curator:Come è stata impostata la strategia Social Media di Domoki?”

Social Media Manager:Inizialmente sono stati fatti dei test ragionati sulla base delle esigenze del nostro cliente e in funzione dei suoi obiettivi. In primis abbiamo cercato di informare gli utenti dell’esistenza del prodotto e delle sue straordinarie funzionalità, tramite le landing page, numerosi articoli di qualità sul blog e relativi promoted post su facebook.

Solo in seguito abbiamo impostato campagne commerciali, finalizzate alla vendita.

Oltre ad andare a colpire i classici utenti B2C, abbiamo cercato di ottenere più leads targettizzate dal pubblico B2B, ovvero il pubblico degli installatori. Per perseguire questo obiettivo abbiamo puntato l’attenzione sulle qualità che rendono Domoki una valida alternativa ai sistemi tradizionali: infatti è un prodotto che si installa rapidamente senza opere murarie, né stesura di nuovi cavi, ha un cuore android, quindi può gestire diverse app a lui dedicate, sfrutta una connessione wireless che permette di gestire remotamente la casa e si aggiorna automaticamente.

CC:Come hanno performato le campagne?

SMM: La strategia a livello di campagne ha performato decisamente bene. Tieni conto che la prima campagna ha ricevuto più di 200 leads in pochissimo tempo ed il cliente ad un certo punto ha deciso di fermarla perché era diventato impossibile gestire tutte le richieste!

Se diamo un’occhiata ai dati dal 29 Novembre 2016 al 5 Giugno 2017 è possibile notare che la maggior parte del traffico proviene dai social network, in particolare da Facebook. E’ stata registrata una copertura (numero totale di utenti a cui è stato mostrato un annuncio) pari a 937.498, un numero di impressions (numero di volte in cui viene visualizzato un post della tua pagina) pari a 2.659.198 e 53.124 click sui link.

Le prime campagne informative sul prodotto sono servite a raccogliere più di 1700 leads nel giro di sette mesi, mentre le campagne commerciali che sono state attivate solo nel giro dell’ultimo periodo hanno permesso la vendita di una trentina di dispositivi.

La strategia ha sicuramente funzionato per via del target a cui abbiamo deciso di rivolgerci. Inoltre, il vantaggio per quanto riguarda la gestione delle campagne, è che è stato possibile giostrarsi a seconda della stagionalità del prodotto, e quindi in inverno, abbiamo  l’attenzione sulla domotica del termostato, mentre in estate sulla domotica relativa ai condizionatori.

CC: Come avete deciso di portare avanti la strategia nei prossimi mesi?

Project Manager:Sicuramente nei prossimi mesi si continuerà ad educare gli utenti del settore. A corollario ci saranno sicuramente altre attività di supporto. Ad esempio abbiamo notato che il cliente si sta posizionando per keyword specifiche, che potrebbero essere sicuramente utili in futuro per integrare alla strategia di social media una sapiente attività di Search Engine Optimization”.

Conclusioni

Facebook è una piattaforma social con un potenziale di clienti praticamente illimitato. Sfruttando le tecniche giuste si può trasformare in una fonte di traffico straordinario… e quindi di guadagni!

Attenzione però, per arrivare a raggiungere risultati desiderati sono necessari tempo e capacità, ma soprattutto è necessario pianificare una strategia concreta…  Per saperne di più richiedi la tua mezz’ora di consulenza gratuita con uno dei nostri Specialist 👇

Vuoi avere una consulenza gratuita per scoprire le potenzialità del Web per la tua azienda? Contattaci!

Voglio iscrivermi alla vostra newsletter.
* Autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità a norma di legge.

(*) campi obbligatori

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *