22 giugno 2017

Web Marketing Case Study: l’integrazione dei canali è la chiave del successo!

trovi questo articolo in:

Dipendere da un unico canale sul web è una situazione rischiosa per un’azienda che fa del commercio elettronico un elemento fondamentale per il proprio fatturato. Questo cliente ha compreso appieno che il sistema più efficiente ed efficace per raggiungere gli utenti è sicuramente una strategia di web marketing integrato, che sfrutti le potenzialità dei diversi canali per generare traffico qualificato e poi convertirlo in leads (potenziali clienti interessati).

Questo caso di studio riguarda un’importante azienda tessile, che si occupa della produzione e della vendita di prodotti di biancheria per la casa, come coordinati per il letto, copridivani, plade e parure, offrendo alla propria clientela il servizio più veloce e competitivo possibile, garantendo prodotti Made in Italy di qualità a prezzi davvero vantaggiosi.

L’obiettivo del cliente: VENDERE!

Il project manager di riferimento ci dice a tal riguardo: “quando il cliente si è rivolto alla nostra agenzia aveva già un e-commerce, realizzato con un template commerciale e non aveva idea di come poter impostare la sua strategia.

Inizialmente si è cercato di posizionare, dal punto di vista SEO, alcune categorie di prodotto, ma a causa del template commerciale sono sorti numerosi problemi di usabilità. Si è quindi deciso di rifare il sito, al fine di migliorare l’esperienza navigazionale dell’utente e ridurre il tasso di abbandono dei carrelli.

In concomitanza al rifacimento del sito e al posizionamento organico sono state avviate le campagne di test Adwords e le attività sui social media. L’intenzione iniziale era quella di spingere gli stessi prodotti su canali differenti, al fine di ottenere una sinergia tra le competenze, una comunicazione coerente e davvero efficace.

Vediamo ora nel dettaglio come sono state svolte le attività dagli specialist di riferimento.


Indice dei contenuti:


I fattori del posizionamento: qualche domanda alla nostra SEO Specialist.

Web Marketing Case Study SEO


Content Curator:
“Come hai lavorato su questo progetto?”

SEO Specialist:Come saprai il sito è stato rifatto: è stata creata un’alberatura più facile da navigare per l’utente, con i relativi reindirizzamenti dal vecchio sito. Per evitare l’abbandono del carrello, il procedimento di check-out è stato semplificato in base ai risultati dei test eseguiti sul flusso degli utenti.

La strategia SEO è stata impostata sull’ottimizzazione delle categorie che contenevano più prodotti ad esempio completi letto, copripiumini, copridivani, e nel corso del tempo si è cercato di ottimizzare anche le categorie nuove, come i plaid e le tovaglie.

Inoltre è stata attivata un’attività trimestrale, che prevede la verifica della stagionalità dei prodotti da promuovere nei tre mesi successivi, lo studio delle relative parole chiave, la scrittura dei testi in ottica SEO e le ottimizzazioni on-site delle pagine. Nel primo trimestre, ad esempio, ci si è focalizzati sui “piumini estivi”.

In concomitanza con gli altri canali (Adwords e Social Network) si è cercato di spingere un prodotto in particolare: il copridivano bielastico. In questo caso non è stata ottimizzata la categoria, ma la scheda del prodotto. Le keyword “copridivano bielastico 2 posti” e “copridivano bielastico 3 posti” sono salite tra le prime posizioni.

Content Curator: “In termini di dati organici, cosa mi puoi dire?”

SEO Specialist:Guardando Analytics ti posso dire che dal 1 Ottobre al 19 Giugno le sessioni sono passate da 9989 a 21373. Su circa 90000 euro di entrate 25000 sono state di natura organica. Questo grazie alle keyword posizionate che sono passate da 320 a 565, e sono aumentate anche quelle tra le prime tre posizioni che erano 20 ed ora sono 27.

Il successo è stato dato sicuramente dall’attenzione conferita alla stagionalità dei prodotti, quindi nei prossimi mesi si proseguirà sicuramente l’attività trimestrale. Ad essa cercheremo di affiancare la link building, allo scopo di aumentare la notorietà del marchio, e di conseguenza le vendite.

 

I risultati delle campagne Adwords analizzati dalla nostra PPC Specialist.

Web Marketing Case Study PPC

Content Curator: “Spiegaci in che modo hai aumentato le conversioni e le vendite di questo cliente tramite Adwords”

PPC Specialist:Innanzitutto c’è da dire che il cliente non aveva mai fatto ADV, quindi è stata fatta un’analisi per capire le tipologie di ricerche effettuate dagli utenti, la stagionalità,  gli articoli maggiormente visualizzati ed acquistati.

In prima istanza sono state avviate le campagne di test su Google Shopping, su determinate categorie di prodotto. In base ai risultati siamo riusciti a capire come agire sulle campagne per renderle più performanti e massimizzare le vendite rispetto a fasce orarie, giorni della settimana, dispositivi, e tipologie di prodotto. In questo momento sono attive due campagne: una sui completi letto e l’altra sul “mondo casa”, cioè tutti i prodotti esclusi i copridivano.

A sostegno delle campagne shopping sono state attivate alcune campagne testuali, all’interno delle quali sono state inserite le keyword principali e transazionali. Nel dettaglio, una è stata dedicata ai copridivani angolari ed aveva lo scopo di aumentare il numero di interazioni e conversioni, mentre un’altra è relativa al brand ed ha l’obiettivo di proteggerlo dai competitors e catturare nuovi utenti potenzialmente interessati.

Contemporaneamente a queste attività è stata attuata una strategia di remarketing, per stimolare gli utenti che avevano visitato il sito, senza convertire.

Content Curator: “Avrai sicuramente ottenuto risultati sorprendenti, svelaci qualche dato… ”

PPC Specialist:Tra il 20 Gennaio e il 20 Giugno sono state registrate circa 55000 sessioni, più di 400 transazioni per un numero complessivo di entrate pari a circa 30000 euro. La campagna più performante a costi inferiori è stata quella relativa al brand, il tasso di conversione è infatti dell’1,50 e ha favorito un guadagno di 7000 euro.

Il prodotto più venduto, invece è stato il copridivano.

Oltre ai dati che ti sto riportando, ovviamente, devi tenere conto che ci sono state anche numerose conversioni indirette, che Adwords ha aiutato ad ottenere. Non sempre il percorso di un utente è lineare ed immediato, anzi, spesso effettua ricerche tramite diversi canali prima di convertire.

Adesso il mio obiettivo per i prossimi mesi è di ottimizzare ulteriormente le campagne andando a colmare i punti deboli. Inoltre sto pensando di attivare nuove campagne su categorie che non erano state ancora prese in considerazione.

 

A tu per tu con la nostra Social Media Manager e le campagne di fan acquisition.

Web Marketing Case Study Social

Content Curator: “Quali sono gli obiettivi social che hanno dato il via a questa strategia?”

Social Media Manager: Abbiamo distribuito il budget (di circa 13 euro al giorno) su tre obiettivi: brand awareness, fan acquisition ed aumento delle vendite sull’e-commerce. Dato che l’e-commerce non ha un limite geografico, è stato impostato un target delle campagne geo-localizzato in tutta Italia, rivolto ad utenti di più di 24 anni, potenzialmente interessati al prodotto del cliente.

Le campagne d’acquisto sono andate di pari passo con le campagne AdWords, nel senso che sono stati sponsorizzati contemporaneamente alcuni prodotti per cui il cliente aveva avviato una promozione. Inoltre è stata avviata una campagna di Remarketing che ha portato alcuni prodotti all’attenzione degli utenti che avevano visitato il sito web nei 15 giorni precedenti, ma non avevano completato l’acquisto.

Accanto alle campagne è stata avviata una strategia editoriale volta a far conoscere il marchio, le sue linee ed i relativi prodotti. Il piano redazionale prevede la condivisione di 2 post a settimana, che intendono trasmettere diverse tipologie di contenuto: un’informazione, un’emozione e l’offerta del mese. Ogni contenuto ha un obiettivo ben specifico: far conoscere i prodotti ed il brand, promuovere un’offerta, portare traffico sul sito, supportare la vendita online, stimolare la condivisione e l’interazione con gli utenti.

Per stimolare l’acquisto, sulla pagina Facebook è stata sfruttata la tab “vetrina”, cioè una sorta di social e-commerce che permette di mostrare e vendere i prodotti direttamente dalla pagina. Al suo interno sono stati inseriti i prodotti di punta del brand, corredati di immagini, video, prezzi, descrizioni del prodotto ed un link di rimando alla scheda originale.

Content Curator: “Quali risultati avete ottenuto?”

Social Media Manager: Il ricavato delle attività social ha quasi triplicato l’investimento sul progetto!

Il fatturato online del cliente è aumentato del 34% circa rispetto ai cinque mesi precedenti ed è quintuplicato rispetto allo stesso nell’anno precedente.

In particolare, la campagna che ha ottenuto un discreto successo sin da subito è stata quella di fan acquisition: come puoi notare dalle analisi, infatti, il numero di like della pagina è praticamente raddoppiato nel giro di cinque mesi, passando da 8.000 like a 16.000.

Content Curator: “Quali sono i prossimi step dell’attività?”

Social Media Manager: Visti i risultati ottenuti sicuramente investiremo più budget nelle campagne,  amplieremo le campagne di remarketing ed avvieremo nuove campagne sui prodotti in promozione, in modo da combinare maggiormente i nostri risultati con quelli della pubblicità su Adwords . Inoltre completeremo il caricamento dei prodotti nella tab “vetrina” di Facebook e cureremo gli altri elementi della pagina, come la possibilità di inserire un video nell’immagine copertina. Si potrebbe anche pensare di avviare una strategia editoriale per promuovere i contenuti anche su Instagram.

Conclusioni

Le strategie di web marketing che si possono attuare sono tante… alcune più costose, altre più economiche, alcune richiedono più tempo, altre meno. Non c’è una vera e propria regola fissa… è l’abilità e l’esperienza dell’azienda a cui vi affidate a fare la differenza!

Come abbiamo potuto vedere dai risultati vantaggiosi ottenuti dall’azienda tessile che abbiamo deciso di prendere in esame, una comunicazione che integri i diversi canali del web marketing può rappresentare sicuramente la chiave del successo!

Se anche tu sei deciso a portare la tua azienda ai vertici dei motori di ricerca, richiedi la tua mezz’ora di consulenza gratuita con uno dei nostri Specialist

share this on...